Month: Febbraio 2014

Il mondo del gatto

Il mondo del gatto è assai differente dal nostro: le cose importanti per lui non sono le stesse dell’uomo né quelle del cane. Conoscerle renderà più semplice la convivenza.

I gatti sono predatori crepuscolari: questo fa sì che la vista, rispetto alla nostra, sia particolarmente sviluppata per individuare i movimenti e per vedere con poca luce ma, rispetto a noi, possono percepire solo colori tra il blu e il verde e non riescono a metter a fuoco oggetti vicino al muso.

Avete mai pensato a come può percepire rumori come una televisione o uno stereo accesi oppure lavatrici e aspirapolvere in funzione? L’udito è il senso più sviluppato: sente i rumori per noi accettabili a un volume nettamente superiore e percepisce perfino gli ultrasuoni. È bene ricordarsene tutte le volte che si accende un elettrodomestico!

Non possiamo invece affermare che il gatto sia un buongustaio: il gusto infatti è meno specializzato rispetto al nostro e non percepisce il dolce. In realtà è un abitudinario e le sue preferenze dipendono dai primi alimenti che ha consumato da piccolo: una volta abituato a un gusto è difficile cambiarlo.

E l’olfatto? E’ meno sensibile rispetto a quello del cane ma molto più sviluppato rispetto al nostro. Meglio quindi evitare deodoranti per ambienti o, peggio ancora, profumi per lettiere! Il gatto vive in un universo di odori e appone marchi chimici (chiamati feromoni) strusciando guance, dorso, mento e polpastrelli sulle superfici per rendere familiare l’ambiente in cui vive.

E in ultimo il tatto. I polpastrelli rappresentano un centro importante anche per sentire il proprio corpo. Altri organi tattili molto sensibili sono le vibrisse, conosciute come ‘baffi’, e peli sensoriali simili sono sparsi nella pelliccia: per questo alcuni gatti sopportano poco lunghe sessioni di coccole insistenti reagendo malamente e inaspettatamente.

Estratto video di questo articolo è andato in onda il 16/02/2014 su Canale 5 durante la trasmissione L’Arca di Noè.
Link (dal minuto 10:00 al minuto 11:40)